Muscoli della coscia anteriori e mediali

Muscoli della coscia anteriori e mediali

Muscoli della coscia - anteriori

QUADRICIPITE

Origine: retto femorale, spina iliaca antero inferiore e doccia sopra l'acetabolo. Vasto laterale, linea intertrocanterica, grande trocantere, tuberosità glutea, linea aspra. Vasto intermedio, faccia anteriore e laterale del femore, superiormente e linea aspra. Vasto mediale, linea intertrocanterica, linea aspra, linea sopracondiloidea mediale e tendini dell'adduttore lungo e grande.
Inserzione: rotula e mediante il legamento rotuleo sulla tuberosità tibiale.
Azione: estende il ginocchio e il retto femorale partecipa alla flessione dell'anca.
Innervazione: femorale L2, 3, 4
Deficit: difficoltà in numerose attività della vita quotidiana, come salire le scale, alzarsi e sedersi, camminare in salita. Nel cammino durante la fase di appoggio il ginocchio tende all'iperestensione.

SARTORIO

Origine: spina iliaca antero superiore.
Inserzione: faccia mediale della tibia, superiormente.
Azione: flette, extraruota e abduce l'anca. Flette il ginocchio e può intraruotare la tibia sul femore.
Innervazione: femorale L2, 3, 4
Deficit: diminuzione della forza di flessione, extrarotazione e abduzione dell'anca. Diminuzione della stabilità in senso anteromediale del ginocchio.

 

Muscoli della coscia - mediali

 

PETTINEO

Origine: cresta pettinea del pube.
Inserzione: linea pettinea del femore.
Azione: adduce l'anca. Può intervenire nella flessione.
Innervazione: otturatore e femorale L2, 3, 4.
Deficit: diminuzione della forza di adduzione e diminuzione dell'equilibrio del bacino in appoggio bipodalico.

 

ADDUTTORE LUNGO

Origine: pube, nell'angolo tra cresta e sinfisi.
Inserzione: a metà della linea aspra del femore.
Azione: adduce l'anca. Può intervenire nella flessione.
Innervazione: otturatore L2, 3, 4
Deficit: diminuzione della forza di adduzione e diminuzione dell'equilibrio del bacino in appoggio bipodalico.

 

GRACILE

Origine: sinfisi pubica e ramo inferiore del pube.
Inserzione: al di sotto del condilo mediale della tibia.
Azione: adduce l'anca. Può intervenire nella flessione e intrarotazione del ginocchio.
Innervazione: otturatore L2, 3, 4
Deficit: diminuzione della forza di adduzione e diminuzione dell'equilibrio del bacino in appoggio bipodalico.

 

ADDUTTORE GRANDE

Origine: pube, ischio e tuberosità ischiatica.
Inserzione: tuberosità glutea, linea aspra e tubercolo sopra il condilo mediale del femore.
Azione: adduce l'anca. Può intervenire nella flessione e con le fibre di provenienza dalla tuberosità ischiatica nell'estensione.
Innervazione: otturatore e sciatico L2, 3, 4, 5 S1.
Deficit: diminuzione della forza di adduzione e diminuzione dell'equilibrio del bacino in appoggio bipodalico.

 

ADDUTTORE BREVE

Origine: ramo inferiore del pube.
Inserzione: linea pettinea inferiormente, fino alla metà superiore della linea aspra.
Azione: adduce l'anca. Può intervenire nella flessione.
Innervazione: otturatore L2, 3, 4
Deficit: diminuzione della forza di adduzione e diminuzione dell'equilibrio del bacino in appoggio bipodalico.

 

OTTURATORE ESTERNO

Origine: pube e ramo inferiore dell'ischio. Membrana otturatoria.
Inserzione: fossa trocanterica del femore.
Azione: extraruota la coscia. Può intervenire nell'adduzione.
Innervazione: otturatorio L3, 4.
Deficit: tendenza all'intrarotazione con valgismo del ginocchio.

,,,,,,, Generic 4